Concessione del contributo regionale per la rimozione di barriere architettoniche

Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 31 dicembre di ogni anno: la domanda verrà inoltrata dall’unità operativa amministrativa alla Regione entro il successivo 31 marzo. Le domande presentate dopo il 31 dicembre verranno ovviamente inoltrate alla Regione entro il 31 marzo dell’anno successivo.

La domanda deve essere presentata prima di iniziare i lavori e prima di pagare qualunque acconto ai fornitori.

Successivamente alla presentazione di questa domanda di contributo potrà essere consegnato eventuale verbale di aggravamento dell’invalidità e/o peggioramento dell’indicatore ISEE del nucleo familiare, al fine di migliorare il punteggio nella graduatoria.

Iter

Dopo il ricevimento della comunicazione di concessione del contributo inviata dal Comune:

  • sarà necessario presentare al Comune le fatture originali, regolarmente quietanzate, che verranno annullate con la dicitura "documento utilizzato ai fini del rendiconto del contributo regionale concesso, ai sensi dell'art. 16 della L.R. 41/96"
  • l'Amministrazione comunale provvederà, entro 60 giorni, previo sopralluogo, a rimborsare le fatture (per i lavori eseguiti e pagati) con i limiti stabiliti dal regolamento: il contributo è concesso in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino a 5.000,00 € aumentato del 30% della spesa effettivamente sostenuta per costi da 5.001,00 € a 10.000,00 € e aumentato del 20% per costi da 10.001,00 € a 20.000,00 € infine aumentato di un ulteriore 5% per costi da 20.001,00 € a 50.000,00 €. L'importo del contributo non può superare la somma di 10.000,00 €.
Durata massima del procedimento amministrativo
30 giorni
Pagamenti
La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

Moduli da compilare e documenti da allegare
Domanda di concessione di contributo per il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni ad uso residenziale
Autorizzazione condominiale all’esecuzione delle opere se gli interventi riguardano opere non removibili da collocare nelle parti comuni dell’edificio
Autorizzazione del proprietario alla realizzazione degli interventi, nel caso di immobile in locazione
Consenso dei condomini qualora partecipino alla suddivisione delle spese per la realizzazione di opere di uso condominiale
Copia del documento d'identità
Documentazione medica
Relazione redatta da un tecnico abilitato o da una ditta specializzata

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 25/10/2023 13:21.25